sabato 20 giugno 2015

Ma che cos'è il design?

Oggi del termine design viene fatto un utilizzo smodato, ma forse nessuno si è veramente chiesto quale sia il suo ruolo nella società. In realtà il vero fine è quello di fare e pensare prodotti e servizi per cambiare e migliorare la nostra idea del mondo. Progettisti e designer sono infatti chiamati a realizzare prodotti nuovi, facili da usare, comprensibili e capaci di dare piacere e semplificare la vita.
Nella vita di tutti i giorni ci capita spesso di venire in contatto con oggetti che non siamo in grado di maneggiare perché mal progettati. Ne sono un esempio le porte che non sappiamo se dover spingere o tirare, o i fuochi delle piastre per cucinare, che senza indicazione non saremmo mai in grado di accendere nel modo corretto. Tutto ciò non avviene per nostra incapacità nell’usarli, ma per mal progettazione.
Di tanti di questi errori ci parla un libro che trovo geniale, La caffettiera del masochista, di Donald Norman.
Questo libro, che vi consiglio, spiega come usare ascensori, cucine, computer, interruttori, scale, lavandini non sia un semplice gesto materiale, ma sia il risultato di conoscenze tecnologiche, processi cognitivi, comportamenti relazionali, connotazioni estetiche e sensazioni emotive.
Vi divertirete e non guarderete più gli oggetti che vi circondano nello stesso modo.

“È facile ideare un dispositivo che funzioni bene quando tutto va secondo i piani. La parte più difficile, ma necessaria, del design è far sì che le cose funzionino anche quando qualcosa va storto.”


Nessun commento:

Posta un commento

UA-69616424-1