mercoledì 29 giugno 2016

Un pranzo speciale ed il progetto buoni un milione di volte!

Oggi lo spunto che vi voglio dare per pranzo ha un risvolto sociale davvero speciale.
Con questo caldo ho molta difficoltà a mangiare, ma cerco di alimentare al meglio il mio corpo attraverso frutta e verdura.

Dopo una buona colazione a base di frutta, latte e cereali a metà mattina ho preparato una centrifuga a base di carota, mela, finocchio e sedano. Purtroppo gli scarti sono sempre molti, ma grazie ai preziosi consigli dello chef vegano Manuel Marcuccio e del blog Uno Cookbook ho realizzato un pranzo ispirato al nuovo progetto L’Erbolario, Buoni un milione di volte.

Infatti, in collaborazione con Banco Alimentare, L’Erbolario promuove un’iniziativa di responsabilità sociale a favore delle famiglie italiane più bisognose, impegnandosi a donare un milione di pasti. 

Il diritto al cibo e la lotta allo spreco alimentare sono i valori a cui si ispira questo progetto che, iniziato il 14 Giugno 2016, e che si propone di raggiungere il grande obiettivo di donare alle famiglie italiane più bisognose un milione di pasti.



Dal 1989, Banco Alimentare, organizzazione senza scopo di lucro, recupera in Italia alimenti ancora integri e non scaduti che sarebbero destinati alla distruzione, perché non più commercializzabili. Salvati dallo spreco, riacquistano valore e diventano risorsa per chi ha troppo poco.








Purtroppo la situazione della povertà in Italia riporta dati drammatici: nel 2014 le persone in stato di povertà assoluta sono più di quattro milioni, di cui oltre un milione è rappresentato da bambini e quasi 600 mila da anziani.
Dal 2011 al 2014 i poveri sono aumentati di circa un milione e mezzo, in particolare nel Sud Italia.
Il dato più preoccupante è che un minore su 10 soffre la fame.



La buona notizia è che grazie a questa iniziativa possiamo dare il nostro contributo, infatti dal 14 giugno al 14 novembre 2016 acquistando due prodotti di qualsiasi linea del marchio, L’Erbolario donerà un pasto a chi ne ha più bisogno, impegnandosi a devolvere a Banco Alimentare 70.000 euro.







Questa somma, equivalente al costo sostenuto da Banco Alimentare per il recupero e la distribuzione di 500 tonnellate di alimenti.
Il progetto Buoni un milione di volte permetterà anche di  partecipare a un grande concorso: Dona e Vinci.
Al momento dell’acquisto si riceverà un coupon per registrarsi al sito e partecipare all’estrazione mensile (una al mese per cinque mesi) di un anno di spesa alimentare del valore complessivo di 5200 euro.

Vi consiglio di visitare il sito Erbolario per maggiori informazioni.

Tornando a noi ecco invece la ricetta per una persona:
  • gli scarti della centrifuga;
  • un bicchiere di couscous;
  • una manciata di pinoli;
  • qualche foglia di prezzemolo;
  • olio;
  • succo di limone;
  • sale e pepe q.b.
Procedete alla cottura del couscous mettendo a bollire un bicchiere di acqua in un pentolino e raggiunta la temperatura di ebollizione spegnete il fuoco e versate il prodotto. Il couscous sarà pronto a completo assorbimento dell’acqua.
In una pentola fate poi tostare i pinoli e una volta pronti mischiateli in una terrina con il couscous, parte del prezzemolo tritato grossolanamente, l’olio, il succo di limone, il sale e il pepe.

A questo punto impiattate facendovi aiutare da un coppapasta e… buon appetito!


Nessun commento:

Posta un commento

UA-69616424-1