lunedì 19 settembre 2016

Torta alle pesche e lamponi

Apparse le prime giornate più fresche ecco che torna anche la voglia di cucinare.
Quella di oggi è una ricetta dal sapore ancora estivo, semplice e veloce da realizzare, ma dal sicuro successo: la torta alle pesche e lamponi.

Gli ingredienti per questa ricetta sono:
3 uova grandi
130 ml di olio di semi di mais
1 pizzico di sale
300 g di yogurt greco bianco
180 g di zucchero semolato
300 g di farina 00
30 g di amido di mais
1 bustina di lievito vanigliato per dolci (16 g)
3 pesche gialle
200 g di lamponi

la scorza grattugiata di 1 limone non trattato

Per cominciare lava bene 3 pesche gialle e tagliale a spicchi, eliminando il nocciolo, sciacqua 200 g di lamponi e asciugali delicatamente con un panno pulito, poi tieni entrambi da parte.

In una ciotola capiente sbatti leggermente 130 ml di olio di semi assieme a 180 g di zucchero semolato, successivamente unisci 300 g di yogurt greco e continua a sbattere per amalgamare bene gli ingredienti.

Senza smettere di sbattere incorpora anche le tre uova, aggiungendole una alla volta, dopodiché unisci la scorza grattugiata del limone.

Termina di sbattere non appena il composto sarà liscio e uniforme, quindi incorpora 300 g di farina 00 setacciata assieme a 30 g di amido di mais, 16 g di lievito vanigliato e un pizzico di sale, mescolando delicatamente con una spatola o una frusta, in modo da non lasciare grumi.

Versa metà del composto in uno stampo a cerniera da circa 24 centimetri di diametro, ben imburrato e infarinato o foderato di carta da forno, disponi metà delle pesche e dei lamponi, poi ricopri tutto con il restante composto e termina con altre pesche e lamponi in superficie.


Trasferisci la torta in forno preriscaldato in modalità statica a 180 °C e lasciala cuocere per 50-55 minuti circa. Se noti che dopo 30 minuti la torta tende a scurirsi molto in superficie, puoi coprirla con un foglio di alluminio. Prima di sfornarla fai sempre la prova dello stecchino: infila uno stecco di legno al centro della torta e se ne esce pulito e senza impasto cremoso attaccato, significa che è cotta, altrimenti lasciala cuocere altri 5 minuti, poi ripeti la prova.

Lascia raffreddare completamente la torta, prima di tagliarla a fette e servirla in tavola.





A voi la scelta di abbinare i gusti che volete, che potrebbero spaziare dal classico pera e cioccolato, a fichi e noci, ai soli frutti di bosco.

Buon appetito!


Nessun commento:

Posta un commento

UA-69616424-1